Cavi scaldanti autoregolanti, Raychem, Cavi scaldanti Modena, Cavi protenzione gelo, cavi mantenimento temperatura, cavo scaldante modena, vendita-Risparmiare Energia nel Rispetto della Natura

Risparmiare Energia nel Rispetto della Natura

Autoregolazione

 
CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI
 
Cosa è l' Autoregolazione e come funziona:
 
Pagina aggiornata a Mercoledì 8 Agosto 2018

A bassa temperatura le particelle di grafite costituiscono tanti collegamenti in parallelo tra i due conduttori in rame stagnato. Quando si applica tensione ai conduttori, il cavo Raychem comincia a riscaldarsi generando calore. Man mano che la temperatura si innalza, il nucleo polimerico a livello microscopico comincia ad espandersi, rompendo i collegamenti in grafite tra i conduttori di rame. Ne consegue un aumento della resistenza del cavo, per cui diminuisce l’assorbimento e quindi il calore generato, fino al raggiungimento di un equilibrio termico tra le perdite termiche della tubazione e la potenza termica prodotta dal cavo.

 

La resistenza del cavo può aumentare a tal punto che l’assorbimento di potenza diventa praticamente zero. Questo processo è reversibile: infatti quando il cavo si raffredda, si ricompongono i collegamenti tra i conduttori di rame, diminuisce quindi la resistenza ed il cavo assorbe più potenza. Questa caratteristica autoregolante, che dipende dalla “memoria” del suo nucleo, di espandersi e di contrarsi a seconda della temperatura, ci assicura che il cavo non può surriscaldarsi e quindi bruciare poiché si protegge da solo; inoltre non necessita di termostato.

 

 Cavo scaldante a potenza costante
 

Il cavo scaldante tradizionale a potenza costante è molto più economico ma ha dei grossi limiti di utilizzo

Questa tipologia di cavo non è molto affidabile perchè si scalda sempre allo stesso modo su tutta la lunghezza della parte scaldante ed è soggetta a surriscaldamenti nel caso in cui in alcuni punti venisse sormontato o isolato, nei punti che non richiedono calore ecc.. Per questo motivo il cavo a temperatura costante deve essere utilizzato solamente sotto scrupolosa e attenta progettazione o su impieghi che non siano di fondamentale interesse dal momento che potrebbe surriscaldarsi, quindi rompersi e compromettere il suo funzionamento.

Il cavo autoregolante, a differenza di quello a potenza costante, ha la particolarità do potersi adattare al reale fabbisogno di energia per ogni centimetro della sua lunghezza in modo autonomo ed efficente. 
Il cavo autoregolante assicura la corretta quantità di calore esattamente quando e dove è necessaria. Quando la temperatura scende, viene prodotta una maggiore quantità di calore. Al contrario, quando la temperatura sale, viene prodotta una minore quantità di calore. Ma i vantaggi sono molti di più:

  •  I cavi intelligenti possono essere sovrapposti senza rischio di surriscaldamento.
  •  I cavi scaldanti possono essere tagliati a misura “in campo”. Ciò comporta una maggiore flessibilità quando il progetto non corrisponde alla situazione “reale” in cantiere.
  • La lunghezza del tubo corrisponde alla lunghezza di cavo necessaria.
per maggiori informazioni contattare commerciale@gabrieleborsari.com